I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok

Innovazione radicale

Nuovo contesto economico

L'orizzonte strategico prevedibile si presenta con un nuovo contesto economico, sociale e tecnologico in continuo mutamento caratterizzato da driver quali:

  • globalizzazione dei mercati e della competizione
  • incremento nelle aspettative del mercato
  • responsabilità ambientale e risorse limitate
  • incremento delle conoscenze necessarie
  • incremento nella velocità dei cambiamenti tecnologici
  • rapida espansione dell'accesso alle tecnologie

Capacità integrate di risposta

L'impresa che intende giocare un ruolo significativo nei prossimi decenni dovrà disporre di capacità integrate di risposta al nuovo contesto economico sociale e tecnologico.

Le capacità dovranno consentire:

  • risposte mirate e tempestive, in termini di prodotti e servizi, al mercato, sempre più globale
  • risposte tempestive, in termini di processi, relativi all'intero ciclo di vita dei prodotti e dei servizi
  • risposte tempestive da parte delle risorse umane
  • risposte strategiche in termini di tecnologie

Interventi strategici

L’impresa deve quindi impegnarsi in interventi strategici a livello di capitale umano, prodotti, processi, architettura e organizzazione dell’impresa stessa.

Fra le aree di intervento vanno, in particolare, considerate:

  • la catena del valore che va dalla produzione all'utilizzazione della conoscenza: la conoscenza sarà l’unica risorsa sostenibile in grado di favorire il vantaggio competitivo;
  • la realizzazione rapida di prodotti e processi: essere i primi sul mercato significa ottenere il riconoscimento di INNOVATORI; 
  • la gestione dell’innovazione: la nuova impresa globale dovrà sviluppare e  conservare un ambiente che le permetta di promuovere, favorire e  ricompensare la creatività e l’innovazione; 
  • la gestione del cambiamento: nella nuova impresa globale il cambiamento deve essere un processo continuo a cui viene applicata una metodologia sistematica per  posizionare l’impresa continuamente al meglio, per ottenere il vantaggio competitivo;
  • i processi produttivi e macchinari di nuova generazione: il loro sviluppo ed il loro continuo miglioramento sarà fattore critico di successo affinché la nuova impresa globale possa essere competitiva; 
  • la modellizzazione e la simulazione: in grado di orientare tutte le decisioni aziendali della nuova impresa globale, costituiranno la base per un nuovo modo di svolgere le attività economiche di supporto: la “Produzione Virtuale”;
  • sistemi informativi adattativi e reattivi: l’insieme di computer, software, dati, collegamenti di comunicazione che supportano i processi ingegneristici, produttivi e logistici, entro i vincoli della cultura aziendale e dell’organizzazione, contribuiranno alla rapida riconfigurazione dei sistemi produttivi e quindi favoriranno le risposte tempestive alle necessità del mercato;
  • la collaborazione tra imprese: è la soluzione necessaria affinché le imprese possano avere accesso ed integrare le competenze necessarie. Le collaborazioni dovranno essere facilmente modificabili e pertanto adeguate continuamente all’evoluzione competitiva della tecnologia e dell’economia;
  • l’integrazione d’impresa: l’integrazione ed il collegamento tra attività economiche e sistemi produttivi, saranno fondamentali affinché le risorse umane ed i sistemi aziendali possano ricevere le informazioni giuste, in forma corretta e tempestivamente, e quindi consentire alla nuova impresa globale di operare in modo coordinato ed autonomo.