I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok

Conoscenze e competenze

Solida base competitiva 

Il sistema del distretto industriale emiliano romagnolo legato alla meccanica avanzata ha rilevanti potenzialità di crescita ed è ricco di situazioni differenziate in evoluzione; tuttavia, occorre consolidare la base competitiva e le potenzialità di crescita.

Competitività dei prodotti

Le caratteristiche fondamentali del distretto sono l’elevata numerosità e varietà imprenditoriale, l’elevata specializzazione tecnica e competitiva del prodotto, la forte esposizione alla pressione concorrenziale internazionale.  

Per mantenere e rafforzare il successo competitivo, il distretto della meccanica avanzata deve essere messo in condizione di affrontare il nuovo contesto, valorizzando il potenziale tecnico che rischierebbe altrimenti di essere disperso. 

Diffusione imprese nel territorio

Tutto ciò comporta da un lato un processo di valorizzazione e di rafforzamento delle competenze tecniche e della qualità dei prodotti, e dall’altro la difesa delle caratteristiche di molteplicità e di diffusione delle imprese nel territorio.

Eccellenza tecnica

Occorre rafforzare l’eccellenza tecnica dei prodotti e delle tecniche di produzione, con il rinnovamento degli impianti produttivi, il cambiamenti nelle tecniche produttive e nell’organizzazione della produzione, l’adozione di sistemi di qualità e di tecnologie in grado di preservare la sicurezza dei lavoratori e l’ambiente esterno attraverso l’introduzione di sistemi di gestione ambientale efficaci.

Creatività

È necessario valorizzare la capacità innovativa, da coltivare in stretto rapporto con il mondo della ricerca scientifica, e occorre sviluppare la creatività e la capacità di soluzione dei problemi; ciò provoca una maggiore rapidità di risposta al mercato, attraverso sistemi efficienti di circolazione delle informazioni, delle transazioni e della movimentazione logistica.   

Il distretto industriale deve essere più presente a livello internazionale e deve essere messo nelle condizioni di gestire al meglio le reti di produzione, di mercato, di fornitura e di collaborazione tecnica su scala mondiale, avendo dall'Unione Europea la certezza di una continuità e solidità finanziaria.   

Sinergie

Elemento importantissimo è la possibilità di avvalersi di economie esterne, sinergie e collaborazioni a livello territoriale, per favorire la specializzazione, l’apprendimento spontaneo e l’innovazione, attraverso forme di politiche industriali, per le quali attori risultano anche Regione e Comune.   

Qualità del territorio

Tutto questo perché il distretto emiliano romagnolo della meccanica avanzata ha:

  • un territorio Industriale capace di generare idee innovative sia in termini di processi che di prodotti;
  • una grande competenza dei Tecnici presenti in Azienda (autocreata);
  • un mondo imprenditoriale sia fortemente radicato nel territorio sia di ampio respiro internazionale capace di dialogare, collaborare e costruire con partner Internazionali.

Ambiziosi obiettivi ambientali

Il distretto emiliano romagnolo legato all’automazione industriale deve raggiungere obiettivi ambientali più ambiziosi al fine di mantenere il suo vantaggio competitivo rispetto ad altre regioni attraverso una diminuzione delle emissioni di CO2 e NOx.