I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok

Assemblea Generale di E.R.-Amiat

In linea con gli obiettivi stabiliti al momento della fondazione, E.R.-AMIAT è diventata un partner ideale per la realizzazione di progetti di ricerca e innovazione. L’azione di lobbying e le relazioni instaurate nel tempo con la Commissione Europea e con altri importanti attori del mondo industriale italiano ed europeo fanno di E.R.-AMIAT un interlocutore importante per la costruzione delle nuove traiettorie industriali che caratterizzano la Quarta Rivoluzione Industriale. In occasione dell’Assemblea Generale verrà presentato il consuntivo delle attività del 2015 e le nuove iniziative del 2016.

Grazie alla sempre maggiore capacità dell’industria di offrire un prodotto tagliato specificamente sull’esigenza del cliente, a seguito dal rapido progresso delle nuove tecnologie informatiche interne e esterne, l’Industria sta entrando nella Quarta Rivoluzione Industriale.

Si tratta di un fenomeno di portata mondiale destinato a rivoluzionare non solo i processi produttivi, ma anche la dinamica dei rapporti di mercato. La necessità di individuare soluzioni intelligenti per conciliare produttività e sostenibilità in linea con le nuove richieste del mercato modificherà profondamente la relazione produttore-consumatore: l’impresa non è più l’unico interprete delle necessità del mercato, ora nuovi attori – in primis il consumatore finale – contribuiscono a determinare i nuovi prodotti. La convergenza fra le scelte del consumatore finale, orientato a premiare la sostenibilità (economica, sociale ed ambientale) nella scelta di beni e servizi, e l’avanzamento della tecnologia, che favorisce una maggiore partecipazione dal basso e un’interazione costante con il mondo aziendale, permette di riconciliare gli interessi di imprese e società attraverso la creazione di valore condiviso: da una lato il mercato premierà sempre di più le aziende che, prendendosi cura della comunità, ne favoriranno la crescita sociale, culturale ed economica ridistribuendo il surplus e potenziando il potere d’acquisto del cittadino; dall’altro, le aziende, grazie alle sollecitazioni del mercato, avranno interesse a farsi carico della creazione di valore sociale, fattore imprescindibile della loro futura competitività.

Considerata la portata dei cambiamenti, la Commissione Europea ha invitato E.R.-AMIAT a fare ricerca su nuove pratiche e modelli di business che consentano di coniugare la dimensione tecnologica propria della Quarta Rivoluzione Industriale alla dimensione sociale, passando attraverso la Corporate Social Innovation – che prevede l’adozione di nuove pratiche e nuovi modelli di business che contribuiscano la creazione di valore condiviso. In quest’ottica, E.R-AMIAT propone il comparto industriale del packaging come possibile test bed per la sperimentazione nell’ambito di un progetto di dimensione europea e di nuovi percorsi di ricerca sulla CSI.